Figli parcheggiati

Parcheggiate i vostri figli a scuola, in oratorio, all’ora dello sport con la pretesa che quando tornano a casa siano educatii e pronti ad affrontare quello che li spetta al di fuori ma non è cosi, le ore passate in questi luoghi devono essere soltanto un’aggiunta ma non sostituire il ruolo dei genitori.

Essere genitori vuol dire avere la responsabilità di educare, ascoltare e soccorrere in aiuto dei propri figli quando ne hanno bisogno, non quando è troppo tardi.

Accorgetevi di loro e di ciò che hanno da dirvi, siate presenti, sempre, siate dalla loro parte quando è giusto o siate da quella opposta quando hanno torto.

Il problema di noi ragazzi non è la droga, è la vostra presenza che è assente quando ne abbiamo bisogno ma si fa viva quando a vostro avviso facciamo qualcosa di sbagliato e a quel punto sarete pronti a puntarci il dito contro e a farci mille domande.

Perchè non studi ?! Perchè hai le sigarette?! Ieri ti sei ubriacato ?! Perchè hai del fumo ?!

Mettetevi bene in testa una cosa, quello che cerchiamo a quest’età sono risposte, consigli di chi è già un passo avanti a noi perchè di domande ne abbiamo gia a sufficienza.

Mettetevi in testa che essere mamma e papà è un ‘mestiere’ che richiede la vostra attenzione e il vostro tempo costantemente, è un impegno a tempo indeterminato e si tratta del lavoro apparentemente facile e scontato ‘dare amore’ e a ricevere allo stesso tempo il salario più ricco di qualsiasi banconota, l’amore di un figlio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...