quando fuori piove

La pioggia, quella che bagna

Tutto sommato è quiete e calma

Una dolce sinfonia per l’anima

Siediti, guardala, ascoltala

Per tanti è come quella chiamata inaspettata

Che tu voglia o no, ti cambia l’umore e pure la giornata

Si disfan impegni, aperitivi con amici di chiacchierate vaghe

Come se poi non sai già cosa andresti ad ascoltare

“Ma sai il lavoro è sempre uno schifo, il capo paga poco e mi porta finito”

“Provo a lavorare e a pagarmi l’università,

ma lo stato non m’aiuta è senza pietà”

A me la cambia la giornata, ma in positivo

Metto il kway e faccio un giro, perchè son vivo, perchè son vivo

In Australia, poraccia la pioggia non è tanto amata

Ma per me era la cosa più bella quanno scenneva incazzata

Me pareva l’arrivo dei fascisti

Tutti a chiudesse dentro e de fretta a serrà l’infissi

Io me ne andavo al mare

Temerari con l’amico mio andavamo a surfare

Le onde si sfidavano al salto in alto

E allora il Pacifico si dimostrava indemoniato

Quanno c’entravo dentro ero avvolto dalla placenta di mamma natura

L’unica che nonostante tutto ce sostiene ce dà na cura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...